Come confrontare i rendimenti delle piattaforme di opzioni binarie

Sappiamo che per ottenere sempre i migliori guadagni quando si opera con le piattaforme di opzioni binarie bisogna guardare al rendimento che deve essere sempre massimo. Ma non sempre è così facile capire qual è la piattaforma che consente i guadagni in assoluto più alti. Cerchiamo di analizzare la questione partendo dal presupposto che il trader vuole guadagnare il massimo, sempre e comunque, senza compromessi.

Solo piattaforme sicure e affidabili

Prima ancora di affrontare il discorso del rendimento, però, bisogna mettere in chiaro una cosa: se si vuole guadagnare bisogna lavorare esclusivamente con piattaforme davvero affidabili e sicure. Altrimenti, per quanto alto possa essere il rendimento promesso non solo non si guadagnerà nulla, ma si perderanno anche i soldi depositati sul conto corrente.
Più in generale, dobbiamo assolutamente considerare la qualità di una piattaforma di opzioni binarie nella sua globabilità, non possiamo considerare solo il rendimento per esprimere il nostro giudizio. Ovviamente tutte le piattaforme che sono presenti nel nostro elenco sono rigorosamente di alta qualità e sono state giudicate proprio con questo metodo globale, che non si sofferma sul singolo fattore ma cerca di effettuare una sintesi.

Confronto dei rendimenti

Come confrontare i rendimenti del  trading con le opzioni binarie

A questo punto, comunque, torniamo al nostro argomento iniziale il confronto dei rendimenti. Potrebbe sembrare facile confrontare direttamente i rendimenti dei vari broker, di solito sono presenti nella home page. Ma già sorge il primo problema: quelli riportati sono i rendimenti, di solito, delle opzioni top down. Altri tipi di opzioni, come le opzioni touch o le opzioni intervallo, hanno di solito rendimenti più elevati. Dunque, non possiamo dire che una piattaforma ha rendimenti in assoluto più alti di un'altra perché dobbiamo sempre andare ad analizzare il tipo di opzione. Dunque se un trader è più interessato ad esempio, alle opzioni interval, potrebbe scegliere con ragione un broker differente da un trader interessato soprattutto a quelle top down.

Restituzione delle perdite

Ma non è finita qui: alcuni broker che offrono un rendimento leggermente più basso degli altri, offrono in compenso una restituzione delle perdite. In questo caso, quando non si riesce a prevedere correttamente l'andamento del mercato, si riceve comunque una somma di denaro, pari ad esempio al 20% della somma inizialmente investita. Per questo motivo queste piattaforme sono comunque da prendere in considerazione, soprattutto da parte di coloro che non hanno grande esperienza. In questo caso, infatti, è plausibile pensare che un certo numero di trading non si concluderà in the money e dunque ricevere un rimborso sulle operazioni in passivo è senza dubbio utilissimo. Nel caso di trader esperto, invece, che chiude quasi sempre in the money è controproducente rinunciare ad una parte del rendimento per ottenere un vantaggio nei rarissimi casi in cui va in perdita.