Opzioni a 60 secondi

Le opzioni binarie sono uno strumento estremamente flessebile, da tutti i punti di vista. Anche la scadenza dell'opzione, da sempre, è stato un elemento flessibile: esistono opzioni con scadenza 15 minuti e opzioni con scadenza un mese. E' evidente che l'utilizzo di un'opzione o dell'altra dipende dalle caratteristiche del trader e dalla specifica strategia implementata. Negli ultimi tempi è apparsa sul mercato una nuova tipologia di opzioni: le opzioni a 60 secondi. Si tratta di uno strumento di brevissimo periodo: l'investimento si usaurisce infatti nell'arco di un minuto. I vantaggi sono chiari: si possono ottenere profitti netti superiori all'80% del capitale investito in un tempo brevissimo e si può quindi riprendere da subito a fare trading. Con le opzioni a 60 secondi aumenta di 15 volte la velocità di trading rispetto alle opzioni a 15 minuti.

Per molti, ma non per tutti

Le opportunità di guadagno di questa nuova tipologia di opzioni sono davvero incredibili e attirano un grande numero di trader, anche inesperti. C'è da dire però che non sono adatte a tutti: ad esempio chi ha una propensione al rischio bassa dovrebbe preferire opzioni con scadenze maggiori. Viceversa, chi ha propensione al rischio dovrebbe investire con questo strumento perché può aumentare, in maniera sensibile, i guadagni. C'è anche da aggiungere che non tutti i broker, almeno fino ad oggi, hanno implementato questo tipo di opzioni. Se ti interessano devi verificare con attenzione sulla piattaforma che usi ed, eventualmente, cambiare piattaforma se non le trovi.

Investimento o scommessa?

L'incredibile velocità di trading garantita dalle opzioni a 60 secondi ha fatto storcere il naso a qualche osservatore. Secondo queste persone le opzioni a 60 secondi potrebbero essere considerate come una forma di scommessa piuttosto che come un investimento finanziario. A noi non interessa attribuire una o l'altra definizione. Tuttavia facciamo notare che ai trader, di solito, piace molto rischiare e scommettere. E il piacere è amplificato quando i guadagni che si ottengono sono molto elevati.

Fare trading sui dati macroeconomici

Fare trading sui dati macroconomici

Tuttavia ai trader non piace affidarsi completamente al caso, anche quando per ottenere profitti più alti e più veloci eseguono scommesse, ecco perché sono necessarie delle strategie precise. Una delle strategie più semplici e, allo stesso tempo, più profittevoli per le opzioni binarie a 60 secondi consiste nel fare trading sui dati macroeconomici. Seguire questa strategia è davvero molto semplice: bisogna procurarsi un calendario con tutte le date (e le ore) della diffusione degli indici macroeconomici più importanti, delle dicharazioni dei board delle principali banche centrali al mondo, dei principali appuntamenti di politica economica. A questo punto bisogna focalizzarsi sugli eventi: di solito nei minuti successivi alla diffusione di un dato i mercati reagiscono in modo tumultuoso, nella direzione che il dato (o la dichiarazione) ha indicato.

Facciamo un esempio concreto: se per esempio la FED abbassa il tasso di sconto (o come è solita fare negli ultimi tempi mette in atto politiche monetarie di quantitative easing), al momento dell'annuncio il mercato forex reagirà immediatamente con un indebolimento del dollaro rispetto alle altre valute di riferimento. In questo caso puoi subito comprare, al momento della diffussione della notizia, un'opzione GET a 60 secondi su euro / dollaro e incassare i profitti quasi immediatamente. L'operazione può essere ripetuta, come è ovvio, per alcuni minuti. In gergo tecnico questo tipo di operazione si chiama fare trading sulla notizia. Se si vuole fare trading sulle notizie, le opzioni binarie a 60 secondi sono lo strumento perfetto, quello con le performance migliore e il più semplice di tutti da gestire.